Confindustria Ceramica

11   Gennaio   2019

Ceramica Rondine acquisita dal Gruppo Italcer

Conclusa l’operazione il Gruppo ha raggiunto quasi 200 milioni di euro di fatturato e oltre 35 di Ebitda
 

Controllato dal fondo di private equity Mandarin Capital Partners II (MCP), Italcer Group - già proprietario di La Fabbrica, Elios Ceramica e Devon&Devon -, ha completato l’ottobre scorso l’acquisizione del 100% della Ceramica Rondine di Rubiera, raggiungendo quasi 200 milioni di euro di fatturato e oltre 35 di Ebitda.
Il progetto di realizzazione di un cluster di imprese ceramiche del medio-alto di gamma nasceva a fine 2016 dall’idea di Graziano Verdi e MCP di realizzare significative sinergie a livello produttivo e commerciale in un comparto, quello della ceramica italiana di qualità, ancora caratterizzato da una forte frammentazione.
“Siamo convinti di aver realizzato un progetto di grande valenza industriale” - ha commentato Lorenzo Stanca, Managing Partner di MCP e presidente di Italcer. Graziano Verdi, amministratore delegato di Italcer, sottolinea come la capacità di innovare e realizzare prodotti che rispondano a sempre nuove esigenze sia uno degli elementi caratterizzanti delle migliori aziende italiane, che da decenni ormai sono al vertice della fascia alta del mercato mondiale. “Le aziende che abbiamo scelto - sostiene - hanno tutte elementi distintivi, diversi tra loro, che consentiranno al Gruppo di inserirsi nell’élite delle migliori imprese e di accelerare il loro percorso di sviluppo”.